logo-web-bordo-bianco2
Ravello (26)

Ravello

RAVELLO (SA)

Ravello

L’unità immobiliare oggetto del recupero si eleva in posizione panoramica a ridosso di un terrapieno, dal quale si gode una coinvolgente vista sulle cittadine della costiera Amalfitana di Minori e Maiori, ed è parte integrante del complesso insediamento che si sviluppa lungo la via d’accesso nord all’antico borgo di Ravello, costituita dalle torri e dalla porta medievale che si trovano sulla piazzetta Andrea Mansi.

La sua struttura è tipica delle costruzioni locali e la sua edificazione può essere datata a partire dal 1200 al 1400. La parte di fondo dell’edificio, infatti, è formata da murature di notevole spessore, costituite da materiali tipici del sito quali pomici, argille e pietrame calcareo, provenienti da cave locali.

L’edificio si presentava allo stato di rudere, con un corpo principale a sviluppo verticale, un volume basso composto da quattro locali, di cui uno interrato, un altro parzialmente crollato e due giardini panoramici posti a differenti quote.

L’articolazione verticale caratterizza il prospetto principale, che viene così a definirsi attraverso l’emergenza dell’elemento ‘a torre’ affiancato, a nord est, dal corpo basso caratterizzato dalle sinuose emergenze delle volte estradossate. Il tutto poggia su un basamento in pietra che contiene i terrapieni dei giardini.

Il complesso rappresenta un’affascinante testimonianza dell’architettura rurale mediterranea, caratterizzata dalle forme morbide delle volte, peculiari di questa tipologia edilizia, e dal susseguirsi di ambienti a livelli sfalsati, che testimoniano un criterio di espansione immobiliare strettamente legato sia all’evoluzione delle esigenze abitative che alla morfologia del terreno.

L’obbiettivo della realizzazione è stato la riqualificazione dell’immobile, attraverso una nuova distribuzione interna degli ambienti, la realizzazione di un nuovo collegamento dei vari livelli, la sistemazione dei prospetti e dei giardini annessi alla costruzione, e soprattutto il risanamento, anche statico, conseguente allo stato di abbandono.

L’intervento ha contribuito anche al miglioramento del contesto urbano circostante.

Località

RAVELLO (SA)

  • Località : RAVELLO (SA)
  • Anno :